scrivere per vivere vivere per scrivere

scrivere per vivere vivere per scrivere
La lettura di tutti i buoni libri è come una conversazione con gli uomini migliori dei secoli andati. (René Descartes) ********************************************************************************************** USQUE AD FINEM

venerdì 1 gennaio 2016

Dal Blog di Ferruccio Gianola gli Auguri più vicini al mio sentire



Inizia il 2016, gli auguri si sprecano, come è giusto che sia. Ovviamente anche io avrei voluto preparare un post  adatto all'occasione, ebbene, visitando il blog di Ferruccio Gianola ho trovato gli auguri migliori che in questo momento della mia vita sento di condividere appieno e che estendo ai visitatori del mio blogghetto. 

This is the 2016's dream in action.

Auguri, che il 2016 sia un sogno in azione.

Dopo aver letto il post di Ferruccio, ho fatto le mie riflessioni.
Ci pensa la vita quotidiana a ricordarci drammaticamente che purtroppo i bisogni sono infiniti ma che spesso le risorse sono "finite", nella duplice accezione della finitezza in quanto limitate e del fatto che, alle volte, sono proprio finite, terminate, kaputt.
Per parafrasare il Nostro Guglielmo da Stratford upon Avon, se è vero che "siamo fatti della stessa materia dei sogni", possiamo anche implementarne l'energia e trasformarla in azione.
Materia e sogno, non è così improbabile. Combinazione potentissima. 
Pensate al sogno dell'uomo che desiderava raggiungere la Luna, per secoli era sembrata utopia, eppure…
Ognuno ha i suoi sogni, tutti immaginiamo altro rispetto al contingente, non ci resta che lavorare per realizzarli questi benedetti sogni. Quello che dico sempre a mio figlio è semplicemente: "fai del tuo meglio, prova, tenta, ma fai! Non ti arrendere".


Buon 2016… e oltre (cit.)


© 2016 di Massimiliano Riccardi

52 commenti:

  1. Ferruccio sta diventando un uomo saggio ed è giusto che le sue massime, come quelle di tutti i saggi, abbiano una eco.
    Buon anno anche qui :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano, grazie, sì già ce li siamo fatti privatamente ma gli auguri non guastano mai. Più eco di così, post dedicato... nelle orecchie sentirà risuonare Ferruccio uccio uccio uccio hahahaha. Auguroni blogger portentoso.

      Elimina
  2. Buon anno Massimiliano!
    Ferruccio è un appuntamento quotidiano fisso. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffaele, Buon Anno anche a te. Ferruccio è Ferruccio.

      Elimina
  3. Grazie della preziosa segnalazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, Il blog di Ferruccio è un bloggone. Grazie per la graditissima visita ti ho messo nel mio blog roll così è più facile anche per me venirti a trovare.

      Elimina
  4. Buon 2016 a tutti!
    Io non ci credo più a quelle robe dei sogni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò. Però sogni lo stesso, sono sicuro. Nemmeno io credo ai sogni come stato mentale etereo e distaccato dalla realtà, credo però nel "fare" per provare a realizzarli, in merito ai risultati... mah!

      Elimina
    2. Non funziona :D e mi son rotta! Poi sul fare sono d'accordo, ma senza aspettative.

      Elimina
    3. Hahahaha, Glò se ti sente George Clooney si deprime, ha impostato una carriera su: "immagina, puoi". Dai dai che è solo questione di semantica, mettiamola così da Mr William tremolantespeare passiamo a Cenerentola: i sogni son desideri. Manco così funziona?

      Elimina
    4. Se ti dico che son più alla Tarantino-Rodriguez? :D

      Elimina
    5. Hahahaha allora lascio mia moglie e scappo in Messico con te. Scherzi a parte, se io fossi tutto zucchero e carinerie non avrei scritto un libro come Joshua, e quello che sto finendo è peggio in termini di crudezza.

      Elimina
  5. Caro Massimiliano, eccomi anche io qui da te, ho voluto conoscere il tuo blog, e mi sono messo trai tuoi lettori, e se la salute me lo permette credo che ripasserò a farti visita.
    Un grazie della tua gradita visita al mio blog, Passato e presente.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso, ti ho scoperto tramite il blog di Patricia, grazie per la visita.

      Elimina
  6. Buon anno!
    Sperando che possano esserci grandi svolte :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, ma sì dai, come dico sempre l'anno migliore è quello che deve ancora iniziare.

      Elimina
  7. Buon anno Massimiliano, grazie per avermi fatto conoscere il blog di Ferruccio ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  8. Cassidy, tremendo, saranno 100 anni più di me che lo conosci. Buon Anno anche a te.

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. azzurrocielo, dimmi che ti è piaciuto!!!!!

      Elimina
    2. molto, mi è veramente piaciuto tanto! Mi piacerebbe farti qualche domanda, così solo un paio di curiosità da chiederti

      Elimina
    3. Ma certo azzurrocielo, in fondo al blog, nel disclaimer, c'è la mia mail. Sono molto, molto contento che il romanzo ti sia piaciuto.

      Elimina
  10. Bravo: sognare sempre, arrendersi mai!
    Vediamo chi sa farlo anche in questo nuovo 2016.
    Auguri, Massimiliano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, sempre, mai desistere, mai arrendersi. Usque ad finem. L'ho tatuato sulla carne da quando sono ragazzo. Auguroni anche a te.

      Elimina
  11. Augurio per il 2016: che le tue azioni si trasformino in risultati positivi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariano, altrettanto a te. Dai dai che ce la facciamo.

      Elimina
  12. Buon anno nuovo caro Massimiliano, che sia florido e testardo, sempre! =)
    Certo oggi è più facile raggiungere la luna che fare lo scrittore. XD XD
    Ma noi insistiamo. Siamo capoccioni! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Valentina, contro le avversità, senza avere alle spalle grosse case editrici con i mezzi per innondare le librerie, solo con la nostra credibilità di autori e grazie alle persone che ci sostengono e ci danno fiducia. Passo passo andiamo avanti. Grazie alla piccola editoria che ancora crede nei progetti di autori sconosciuti. Buon Anno Valentina.

      Elimina
  13. Ciao Max
    Sono contenta che anche tu partecipi a questo meme che non è meme
    Ci risentiamo e se ho scritto più scemate del solito scusa ma ho più di 38 di febbre
    Tu saicosa è la linfangite vero?
    Bacio e appello guarita torno

    RispondiElimina
  14. Risposte
    1. Cavoli Patricia, mi spiace, dove è localizzata? E' tronculare o reticolare? Mi sa reticolare, da più spesso febbroni.

      Elimina
  15. Braccio sinistro... la mia mortadella
    Non so dirti dove non ho male. Ogni tanto si rifà viva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mancano dei linfonodi di lì

      Elimina
    2. Ah, ho capito. Tieni duro, ma già lo stai facendo.

      Elimina
  16. Eh vediamo cosa ci riserverà quest' altro anno... Buon 2016 e speriamo che vada bene va ;)

    P.s.: mio padre per motivarmi di solito mi dice ''muovi il culo'' seguito da un complemento di luogo... funziona devo dire!

    RispondiElimina
  17. Ma sì Anna, in un modo o in un altro. Auguroni anche a te. In merito all'incoraggiamento di tuo padre, devo dire che è una forma di training motivazionale all'antica ma funzionale. Pienamente d'accordo.

    RispondiElimina
  18. Eh sì mi piacciono proprio questi auguri, mettere azione nei sogni per poterli realizzare. Mi hai fatto venire in mente che questo è anche un concetto buddista, se vuoi realizzare un sogno non solo devi avere fiducia nelle tue possibilità e crederci, ma bisogna agire perché il tuo sogno si realizzi. Auguri Max!

    RispondiElimina
  19. Auguroni anche a te Giulia Lù, dobbiamo solo avere pazienza, piano piano tutto arriva.

    RispondiElimina
  20. Mah Massi , sarò già arrivata alla resa? Non sogno, nel vero senso di sognare qualcosa che si desidera... cosa faccio, le solite cose dovute , compreso il lavoro ma spesso anche controvoglia e allora ?
    Mi arrendo? Quello mai ..sono un'arresa sintomatica..Dottore che dice lei?
    Bacio

    RispondiElimina
  21. Ma che resa Nella, sei sempre in battaglia. Sempre. Si percepisce.

    RispondiElimina
  22. Grazie Nick, gli auguri non sono mai in ritardo.

    RispondiElimina
  23. Sono più in ritardo dell'amico Nick (ciao, frate'!), ma ti faccio lo stesso gli auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che ritardo e ritardo, ripeto, un saluto e un augurio non hanno scadenza, ricambio di cuore oste mio.

      Elimina
  24. Io purtroppo la vedo come Yoda: "Fare. O non fare. Non c'è provare." Perchè ciò che conta poi è il risultato, è tanto bello dire "almeno ci hai provato", ma se fallisci, rimani dove sei e le belle parole servano a poco.
    Mi spiace iniziare l'anno con tanta amarezza, ma quando le si prendono dure, si cerca di farsi la corazza. :)

    RispondiElimina
  25. Ti capisco, in quanto a batoste stendo un velo pietoso che è meglio, non è un bel periodo. In merito al provare, vivo questa espressione esclusivamente come indicativa di un evento prodromico. In merito al fallimento, non lo temo e le difficoltà non mi fermano. Questo perché fa parte della mia natura e per essermi cimentato in prove durissime che mi hanno permesso di crescere, anche quando ho perso. La corazza serve a questo, a non continuare a prendere colpi sul petto nudo.

    RispondiElimina
  26. Credo che il tuo bimbo non poteva avere consiglio migliore da suo padre.
    Buon anno 2016 anche se un pò in ritardo ma siamo solo al 17 gennaio... ci sono altri 11 mesi ;-)

    RispondiElimina

I commenti sono graditissimi, nessuna opinione verrà censurata. Grazie a chi avrà voglia di lasciare un segno del suo passaggio